>>Newsletter n.34 – Risultati sportivi dei cavalli italiani del week-end

Newsletter n.34 – Risultati sportivi dei cavalli italiani del week-end

2019-08-12T19:01:41+00:00 12 Agosto 2019|

Bisogna andare molto, ma molto indietro negli anni per ritrovare tre cavalli italiani impegnati in una Coppa delle Nazioni di massimo livello come quella dello CSIO di Dublino. Anzi, considerando che uno di questi era al via per una formazione straniera, si tratta della prima volta in assoluto!

Protagonisti in Irlanda con una serie di ottime prestazioni sono stati Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio (For Pleasure x Caletto)  con Paolo Paini e Lazzaro delle Schiave (Acodetto I x Gluecksgriff) con Massimo Grossato che con un errore a testa in ciascuna delle due manche della Coppa hanno contribuito al secondo posto dell’Italia, e PSG Final ex Tuliman della Caccia (Toulon x Cassini I; allevatore Coop. Soc. Agr. La Caccia), terzo con l’Irlanda sotto la sella di Cian O’Connor.
Allevati rispettivamente da Stefania Chittolini e Alessandra Ridoli, sia Ottava Meraviglia che Lazzaro si sono poi ripetuti anche nel Gran Premio chiuso con due e una penalità nel percorso base (10° e 9° posto) portando così a termine una trasferta strepitosa.

Sempre a Dublino c’è stata poi anche la seconda posizione conquistata da Red Bobo del Terriccio (Can Can del Terriccio x Kannan; allevatore Gian Annibale Rossi di Medelana) con Emilio Bicocchi in una 145 a tempo del CSIYH1* riservato agli otto anni.

Quanto agli altri risultati all’estero, da segnalare nel week-and l’ottavo posto nel Gran Premio del CSI2*di Miskolc-Diósgyor per Alkom (Argentinus x Carthago; allevatore Fisiokinesiterapia Sanitas di Provenzi Gian Franco & C.) con l’ungherese Attila Tecsy. In Germania, invece, nono posto per Imperial Tou Tou (Toulon x Acord II; allevatore Società Laità) con il tedesco Marcel Marschall in una due fasi da 145 del CSI3* di Spangenberg.

A livello nazionale, invece, tre dei quattro Gran Premi disputati portano la firma di saltatori nati ed allevati in Italia. A vincere sono stati tre cavalli relativamente giovani: la nove anni A.S. Rapsody con la diciassettenne Giulia Mattioli a San Giovanni in Marignano e gli otto anni Stub a Mallare ed Elliot della Corte a Chieti.

Questi nel dettaglio i risultati:

A5* San Giovanni in Marignano
1° – A.S. Rapsody (Roble Z x Le Tot de Semilly) – allevatore Raffaele Franceschetti / amazzone Giulia Mattioli

A5* Narni – Memorial Franco Quondam
3° – Quadriglio del Terriccio (Lord Z x Baloubet du Rouet) – allevatore Gian Annibale Rossi di Medelana / cavaliere Roberto Consumati
4° – Fire Dragon (Eldorado vd Zeshoek x Verdi) – allevatore Ale’s Farm Societa’ Agricola R.L. / cavaliere Davide Iacovacci
5° – Novas Nebrida (Ksar-Sitte x Folgore de Zuighe) allevatore Sebastiano Guspini / cavaliere Massimo Pacciani

A3* Mallare
1° – Stub (Robine x Quadretto) – allevatore Giovanni Gaias / cavaliere Martina Giordano
5° – Ser Aragon (Conte della Caccia x Rheingold de Luyne) – allevatore e cavaliere Pierluigi Cima

A3* Chieti
1° – Elliot della Corte (Toulon x Cordino) – allevatore Az. Agr. Raineri Giovanni / cavaliere Giuseppe Bagalà
3° – Kaiman Boy (Kannan x Fougueux) – allevatore Società Agricola 4C Srl / cavaliere Nicola Bellacicco
4° – Carthagena (Carthago x Quick Star) – allevatore Gianluca Berlingieri / cavaliere Manuel Vittorio Staffieri
5° – Nanù (Silvio I x Milou de Subligny) – allevatore Soc. Agricola Il Ritorno di M. & F. Clementi / cavaliere Gianluca Caracciolo

 

© Luca Paparelli per Cavalli d’Italia
Photo A.S. Rapsody e Giulia Mattioli – immagine dal profilo FB delI’amazzone marchigiana
International sport results powered by Hippomundo