>>MiPAAF, nati 2020: proroga al 31 ottobre termine versamento di € 96,00 e invio denunce nascita via PEC

MiPAAF, nati 2020: proroga al 31 ottobre termine versamento di € 96,00 e invio denunce nascita via PEC

2020-04-04T14:44:28+00:00 4 Aprile 2020|

Come forse già saprete il MiPAAF, con Decreto Dipartimentale n. 1011 e relativa nota n. 1012 del 27 marzo, ha concesso la proroga al 31 ottobre del termine per il versamento dell’importo dovuto di € 96,00 anche per l’iscrizione al Libro genealogico del cavallo Sella Italiano dei puledri nati quest’anno.

CLICCA QUI E SCARICA I DOCUMENTI

Nelle stesse note il MiPAAF ha inoltre indicato la possibilità, stante l’emergenza da Coronavirus, di poter presentate le denunce di nascita a mezzo PEC ed, eccezionalmente, anche per semplice email, facendo riferimento, però, alla necessità di allegare all’invio telematico “autocertificazione nel caso si alleghi alla denuncia di nascita il Certificato di intervento fecondativo”. Il modello per detta autocertificazione, viene inoltre specificato dal Ministero, è scaricabile dal sito web dello stesso MiPAAF.

Cavalli d’Italia, nel prendere atto con soddisfazione di queste due possibilità (proproga termini versamento dell’importo dovuto di € 96,00 e possibilità dell’utilizzo della PEC per inoltrare le denunce di nascita) visti anche i molti quesiti arrivati dagi allevatori ha scritto al MiPAAF per avere delucidazioni in merito alla autocertificazione relativa al CIF, per la prima volta richiesta con riferimento al Sella Italiano, ma chiaramente necessaria visto che si trasmette una copia di questo importante documento.

Detto modello, infatti, non risulta mai essere stato allegato alle circolari relative al Sella Italiano, ma solo nella Circolare n. 009450 del 11/2/2020 – Circolare adempimenti iscrizione libro genealogico cavallo trottatore italiano puledri nati nel 2020.

CLICCA QUI E SCARICA LA CIRCOLARE E IL MODELLO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE

Anche se allegato ad una normativa che riguarda il cavallo trottatore, nello stesso modello di autocertificazione si parla però anche di cavallo PSI e Sella Italiano rendendo quindi ammissibile la possibilità di produrre in via ordinaria anche per il Sella Italiano le denunce di nascita a mezzo PEC (l’invio per semplice email è ammesso solo in questo periodo di emergenza da Coronavirus).

Da qui la decisione di chiedere chiarimenti al proposito al MiPAAF e, in caso affermativo di indicare, in una specifica circolare per gli adempimenti per l’iscrizione libro genealogico del cavallo Sella Italiano nati nel 2020, la possibilità di invio, anche per lo stesso cavallo Sella Italiano, delle denunce di nascita via PEC con relativa autocertificazione riguardo al CIF.